charlotte-casiraghi:-«indosso-ancora-gli-abiti-di-nonna-grace-(kelly)»

Charlotte Casiraghi: «Indosso ancora gli abiti di nonna Grace (Kelly)»

Sua nonna è considerata una delle donne più eleganti di tutti i tempi, quindi non sorprende che Charlotte Casiraghi indossi ancora capi della collezione della Principessa Grace.

Quando le è stato chiesto se indossa ancora qualche cimelio, che include una ruota di sciarpe di mousseline a colori e un tailleur con gonna da caccia in tweed, ha risposto: «Non vi dirò: “Oh, questo lo indosso per il pranzo a casa”. Ma a volte posso indossare la giacca con una camicia».

Charlotte si rivolge anche a sua madre, la principessa Carolina, per trovare ispirazione di stile: «Posso semplicemente andare nel suo armadio».

Il rapporto con la madre è «complesso»

La Principessa Charlene di Monaco, la Principessa Carolina di Hannover e Charlotte Casiraghi nel 2009

Toni Anne Barson Archive/Getty Images

«Il rapporto madre-figlia è molto complesso», dice Charlotte Casiraghi, riflettendo sul suo rapporto con la madre, «non voglio necessariamente rivelare tutto quello che succede tra noi, ma è sempre ambivalente. Sento che anche quando hai i tuoi figli, fai ancora fatica ad avere i tuoi spazi».

La persona che più di tutte le altre le ha insegnato come affrontare la vita pubblica con compostezza è stata sua madre, la principessa Carolina di Hannover: «Direi che una delle cose più importanti è – non so come tradurlo in inglese – l’exigences en soi-meme, ovvero l’idea di aspettarsi da se stessi, di essere all’altezza di uno standard morale. Non importa quanto successo tu abbia, non importa quanto tu pensi di aver fatto bene, devi sempre mantenere le exigences», dice, «e questo è qualcosa che mia madre ha, questo senso di sforzo e disciplina».

Karl Lagerfeld ha passato l’amore per la letteratura

Karl Lagerfeld era un amico di lunga data si sua madre. Lo stilista si è preso cura della giovane Charlotte, regalandole libri quando trascorreva le vacanze estive a La Vigie, la sua villa neoclassica sulla scogliera in Costa Azzurra: un volume del filosofo tedesco Johann Fichte durante i suoi primi studi di filosofia; le lettere di Virginia Woolf quando lei esprimeva interesse per le voci femminili. Nell’intervista, Casiraghi afferma che «aveva una passione per alcune scrittrici», ricordando l’amore di Lagerfeld per Katherine Mansfield ed Emily Dickinson: «È qualcosa che mi ha fatto scoprire in giovane età».

Ha «smesso di preoccuparsi» di ciò che pensa la gente

Charlotte Casiraghi in una rivista cartacea del 2012, pubblicità, pubblicità creativa di GUCCI degli anni 2010

Grzegorz Czapski / Alamy Stock Photo

Related Posts

Lascia un commento