catherine-spaak,-dal-clamoroso-arresto-alla-causa-in-tribunale-per-la-figlia-persa:-“me-l’hanno-strappata-via”

Catherine Spaak, dal clamoroso arresto alla causa in Tribunale per la figlia persa: “Me l’hanno strappata via”

Tutto Notizie
Catherine Spaak, dal clamoroso arresto alla causa in Tribunale per la figlia persa: “Me l’hanno strappata via”

Nella domenica di Pasqua del 2022 è venuta a mancare Catherine Spaak. L’attrice aveva 77 anni. Nata in Francia da famiglia belga, ha avuto successo in Italia come attrice, cantante, conduttrice televisiva e ballerina. Le sue condizioni di salute apparivano irrimediabilmente compromesse nel 2020, quando ebbe un’emorragia celebrale. La notizia della sua morte ha iniziato a circolare sui social poco dopo le 22 di oggi domenica 17 marzo. Dario Franceschini, ministro della Cultura, è stato tra i primissimi personaggi pubblici a ricordarla. Il politico ha affermato che la Spaak è stata “un’artista poliedrica, colta ed elegante, che ha trovato nel nostro Paese una casa che l’ha accolta e che l’ha amata” e che, purtroppo, è stato il luogo dove ha esalato l’ultimo respiro. La sua fama è esplosa in Italia negli anni Sessanta e Settanta: ha recitato in film cult come “Il sorpasso” e “La voglia matta”, in cui interpretava un’adolescente senza scrupoli. In TV, è stata al timone di “Harem” e, all’inizio degli anni ’80, è stata la prima conduttrice di “Forum”, oltre ad aver partecipato in tempi più recenti a una delle edizioni passate de “L’isola dei famosi”.

Nella sua lunga carriera cinematografica, la Spaak ha lavorato con alcuni dei più grandi registi della nostra commedia, da Mario Monicelli (“L’armata Brancaleone”) a Dino Risi (“Il sorpasso”), al più recente Paolo Virzì (“I più grandi di tutti”). La lista dei registi con cui ha collaborato è lunghissima e comprende anche Dario Argento, Nanni Loy e Marco Ferreri. La popolare attrice è morta in una clinica di Roma, dopo aver attraversato il grande dolore di non poter ricostruire il suo rapporto con la figlia Sabrina Capucci, avuta da uno dei suoi ex storici, Fabrizio Capucci, fratello dello stilista Roberto, conosciuto sul set del film “La voglia matta”. Quando rimase incinta, la Spaak aveva solo 17 anni, per cui sua figlia oggi ne ha 60. Lei e Fabrizio Cappucci, stando a quanto riportato dai quotidiani dell’epoca, furono ‘costretti’ a sposarsi, ma l’attrice non era a suo agio a casa di Capucci e decise di andare via.

“Sono scappata con mia figlia. Quel gesto non me l’hanno hanno perdonato e hanno sporto denuncia”, dichiarò diversi anni fa in un’intervista. L’attrice, che era a tutti gli effetti una ricercata per qualche ora, fu arrestata a Bardonecchia e riportata a Roma dai carabinieri. Fu l’inizio di un periodo buio per lei. «Discutere era impossibile, inammissbile. Perciò siamo finiti tutti in tribunale». Per lei non  è finita bene: la bambina le fu  tolta perché il tribunale l’ha giudicata, in quanto attrice, “di dubbia moralità”. Questo è quanto riporta il Messaggero online. La bambina sarebbe cresciuta con la nonna paterna. Il rapporto con sua figlia a quel punto si interrompe e le due non si ritrovano mai più. L’attrice, nelle interviste rilasciate negli anni, ha sempre parlato di una sorta di “lavaggio del cervello” subito dalla sua bambina da parte della famiglia Capucci. «Le hanno detto ripetutamente: “Tua mamma è cattiva. Ti ha abbandonato”. Sono parole che lasciano segni indelebili». Riposi in pace.

Catherine Spaak, dal clamoroso arresto alla causa in Tribunale per la figlia persa: “Me l’hanno strappata via”
Edoardo

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.