caro-porro,-ho-20-anni-e-ti-racconto-i-miei-dubbi

Caro Porro, ho 20 anni e ti racconto i miei dubbi

Caro Dott. Porro,

vorrei condividere qualche spunto di riflessione e qualche domanda con Lei e tutti i lettori del sito. Sono un ragazzo di 20 anni (di cui gli ultimi due di lockdown) e non sono vaccinato. Ho trascorsi i miei ultimi tre mesi di scuola superiore nel 2020, in didattica a distanza a causa del primo lockdown. Successivamente, ho iniziato l’università e dopo solo qualche settimana è arrivato il secondo lockdown: la mia università ha chiuso tutto all’inizio di novembre 2020 e non ha più riaperto. Con le nuove regole solo chi è provvisto di green pass potrà accedere alle lezioni in presenza.

Ovviamente sono contro le forme di violenza o le varie intimidazioni (e mi dispiace) come quelle ricevute da un Professore infettivologo, che ascoltavo con piacere quando ospitato a Quarta Repubblica. Egli ha detto che spera di vivere ancora in un paese civile in cui poter esprimere liberamente le proprie opinioni.

Ma l’auspicio di paese civile e libertà dov’è quando si tratta di discriminare un giovane come il sottoscritto per il quale il rischio covid è pari a zero?

Perché un ragazzo sano senza rischi dovrebbe sottoporsi alla vaccinazione per avere un’immunità temporanea, di durata incerta poiché neanche gli esperti lo sanno con certezza?
Perché i vaccinati dovrebbero temere un non vaccinato?

Perché favorire una pericolosa discriminazione per una malattia che per la fascia più giovane della popolazione non rappresenta un pericolo di morte (e neanche pericolo di ricovero)?

Ultima domanda: perché questa decisa discriminazione nel momento in cui il 70,6% (dati del 31/08) degli italiani ha ricevuto almeno una dose di vaccino? Perché i vaccinati dovrebbero temere un non vaccinato?

Mi dispiace questo clima di odio e continua provocazione contro i non vaccinati e viceversa per i (pochi) facinorosi che rispondono a tale clima con la violenza.

Concludo questo mio messaggio con una citazione americana, che ritengo molto liberale: la Costituzione non è stata scritta per limitare i comportamenti dei cittadini, è stata scritta per limitare i comportamenti del governo.

Matteo Vighetti, 2 settembre 2021

L’articolo Caro Porro, ho 20 anni e ti racconto i miei dubbi proviene da Nicola Porro.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *