caro-energia,-con-lo-stipendio-di-un-infermiere-si-arriva-a-fine-mese?-ecco-cosa-dicono-gli-esperti

Caro energia, con lo stipendio di un infermiere si arriva a fine mese? Ecco cosa dicono gli esperti

Con il caro gas ed energia, uno stipendio da infermiere è sufficiente a pagare tutte le bollette senza problemi? Vediamo cosa dicono gli esperti

Il caro energia ha colpito l’Italia intera: a partire dal mese di febbraio, i cittadini dello Stivale hanno visto lievitare il prezzo delle bollette, del carburante e di tante altre risorse in maniera continua ed eclatante. Le bollette sono, inoltre, destinate ad aumentare sempre più nei prossimi mesi. All’ inizio del mese di settembre, il Ministero della Transizione Ecologica ha pubblicato il primo regolamento finalizzato a ridurre i consumi di gas ed energia elettrica. Tale regolamento mira al risparmio generale del 15% dei consumi in Italia. Tra le misure previste, come già noto, ci sono l’abbassamento della temperatura dei termosifoni e la riduzione del tempo in cui questi potranno rimanere attivi. Il periodo e le ore giornaliere in cui i riscaldamenti potranno essere accesi varierà a seconda delle zone climatiche.

Nel frattempo, per sostenere le famiglie e le imprese in difficoltà, il Governo ha stanziato dei fondi d’emergenza attraverso la pubblicazione di vari Decreti, come i Decreti Aiuti, Aiuti Bis e, recentemente, il Decreto Aiuti Ter. I cittadini italiani potranno usufruire presto delle agevolazioni previste da quest’ultimo Decreto, tra cui si citano i crediti d’imposta e il bonus di 150 euro. Il bonus di 150 euro sarà erogato a pensionati, disoccupati e a diverse categorie di lavoratori.

A proposito di lavoratori, una delle professioni più richieste in Italia, come scoperto in un’indagine realizzata dal portale Randstad.it, è quella degli infermieri. Per accedere alla professione di infermiere è necessario iscriversi a un corso di laurea triennale in Infermieristica o Infermieristica pediatrica, che è a numero chiuso, e poi superare l’esame di Stato per accedere all’albo professionale. Un percorso sicuramente non facile, che contribuisce alla rilevanza della professione nel mondo del lavoro italiano. In questo articolo vedremo se e con quanta difficoltà un infermiere può affrontare gli effetti disastrosi del caro energia.

Lo stipendio di un infermiere è sufficiente a contrastare il caro energia?

Secondo quanto riportato da RcMedici.eu, lo stipendio lordo su base annua per questa professione è di 26.400 euro. Ciò significa che, ogni mese, un infermiere guadagna circa 2.200 euro lordi al mese. Al netto delle tasse, il suo stipendio netto potrà variare da un tetto minimo di 1.150 euro mensili a un tetto massimo di 2.300 euro. Facendo una media tra il tetto minimo e massimo, diremo che quest’ultimo/a guadagna circa 1.700 euro netti al mese.

Secondo un’indagine di Altroconsumo, il costo totale delle bollette in Italia nell’intero 2022 potrebbe arrivare, con l’ultimo trimestre, a circa 3.200 euro per una famiglia con tre o quattro componenti. L’anno prossimo, la spesa potrebbe aumentare del 75%. Nel 2023, dunque, una famiglia di 4 persone potrebbe arrivare a spendere circa 5.600 euro per luce e gas. Ciò significa circa 465 euro mensili per le bollette. Sommandole a un affitto di 1.000 euro, si arriverebbe a 1.465 euro. Se consideriamo anche le spese per gli alimenti, la somma potrebbe arrivare o addirittura i 1.700 euro mensili. Pertanto, nell’ipotesi in cui queste condizioni si verificassero e nel caso in cui un infermiere o un’infermiera fossero gli unici lavoratori in una famiglia composta da tre o quattro persone, questi riuscirebbero a malapena ad arrivare a fine mese alla fine del 2023.

Anche se le condizioni standard del suo nucleo familiare dovessero essere differenti, il caro energia potrebbe risultare in molti casi un ostacolo importante. Nonostante, infatti, un lavoratore o una lavoratrice impiegati in questo campo possano riuscire, a conti fatti, ad “arrivare a fine mese“, dovrebbero comunque limitare nettamente i soldi spesi per lo svago e per il tempo libero.

LEGGI ANCHE>>>Caro energia, il bonus 150 euro arriverà molto presto: ecco chi lo riceverà automaticamente

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.