caramelle-gelee-alla-fragola

Caramelle gelée alla fragola

Le caramelle gelée alla fragola sono delle classicissime gelatine di frutta, naturalmente realizzate con fragole fresche. Contrariamente a quello che spesso si pensa, non sono per niente difficili da fare, è solo un po’ noiosa l’attesa mentre si rassodano.  Se avete della frutta avanzata dalle preparazioni della festa della mamma potete realizzarle e far felici i vostri bambini, la mia Elisa le ha adorate. Le caramelle gelée secondo me sono una di quelle cose che dividono gli animi, perché c’è chi le ama e chi le odia… voi di che team siete?

 

Procedimento per preparare le caramelle gelée alla fragola

Innanzitutto mettete la colla di pesce a bagno in acqua fredda (dovrà starci per almeno 10 minuti).
Nel frattempo lavate le fragole, asciugatele, eliminate i piccioli e tagliatele a dadini.

Frullate le fragole con un minipimer e filtratele con un colino a maglie fini, in modo da ottenere una purea molto liscia: ve ne serviranno 100 ml (potete sfruttare la purea restante per altre ricette).

Mettete in un pentolino zucchero, succo di limone e purea di fragole, portate a bollore mescolando costantemente e fate bollire per 5-6 minuti, quindi togliete dal fuoco e aggiungete la colla di pesce dopo averla scolata e strizzata delicatamente, mescolando finché non è completamente sciolta.

Rivestite uno stampo rettangolare di pellicola per alimenti e versateci dentro il composto, cercando di ottenere uno strato da non più di 1 dito (il mio stampo era da 10×18 cm).
Lasciate solidificare a temperatura ambiente (NON in frigo) per almeno 3-4 ore, quindi sformate e tagliate a cubetti.

Separate i cubetti tra loro e lasciateli riposare a temperatura ambiente per almeno 3-4 ore (o anche tutta la notte), quindi passateli nello zucchero.

Le caramelle gelée alla fragola sono pronte: se necessario, passatele nuovamente nello zucchero prima di servirle.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.