bagni-di-pisa,-tra-le-acque-termali-all’ombra-della-torre

Bagni di Pisa, tra le acque termali all’ombra della Torre

Quella che nel Settecento era la residenza del Granduca di Toscana, oggi è uno dei luoghi più incantevoli di questa meravigliosa Regione, dove poter trascorrere una vacanza all’insegna del relax, lontano dai grossi circuiti del turismo di massa.

La storica residenza di San Giuliano Terme (PI), che ospita i Bagni di Pisa, è una vera e propria residenza termale dove hanno soggiornato (e ancora oggi vengono in vacanza) principi, re e personaggi del jet set internazionale.

Un’antica località termale

Fin dai tempi più antichi, l’acqua termale che sgorga dalle profondità di San Giuliano Terme è stata sfruttata per le sue proprietà curative. Prima gli Etruschi, poi i Romani (che inventarono il concetto di “salus per aquam”, quello che oggi chiamiamo Spa), sono state frequentate per secoli, divenendo rinomate sotto i Medici, quando, nel 1743, il Granduca di Toscana, Francesco Stefano di Lorena, decise di farne la propria residenza termale estiva.

Da sempre, grazie alle sue fonti termali interne, una delle poche che esistono in Italia, questo luogo a pochi chilometri da Pisa è dunque il buen retiro prediletto di chi è in cerca di un momento di benessere dove staccare la spina, respirando il glorioso passato che trasuda dalle sue pareti. Sembra di fare un salto indietro nel tempo.

Una dimora ricca di storia

L’edificio ha mantenuto lo stile d’antan che ancora oggi fa sognare. Affreschi originali decorano camere e spazi comuni, velluti e tessuti preziosi decorano gli ambienti, legni intagliati e scalinate di ferro battuto impreziosiscono gli interni. Giardini d’inverno invogliano, oggi come una volta, ad accomodarsi su una comoda poltroncina a leggere un buon libro. C’è persino un belvedere in cima al colle che dà le spalle ai Bagni di Pisa, raggiungibile con una piacevole passeggiata, dove oggi è stata ricavata la Kaffehaus, da dove godere del paesaggio a ridosso del Monte Pisano.

Ma soprattutto ci sono le piscine di acqua termale interne – e la sua famosa grotta – che sono una vera calamita per gli ospiti che vengono qui proprio per loro. Così come accadeva con le sirene che incantavano i marinari nell’Odissea narrata da Omero, è impossibile resistervi.

Le terme dei Bagni di Pisa

Le acque termali naturali dei Bagni di Pisa sgorgano in superficie alla temperatura di 37°C e sono indicate per qualunque tipo di infiammazione, pertanto sono adatte a tutti. Essendo convenzionata con il Sistema sanitario nazionale, nella struttura vengono effettuati anche trattamenti terapeutici per il recupero muscolare attraverso la balneoterapia, i fanghi e l’idromassaggio, per l’apparato cardiovascolare e anche per quello respiratorio.

I Bagni di Levante

Le piscine termali sono aperte a tutti e non soltanto agli ospiti dell’hotel a cinque stelle, ci si può regalare in qualunque momento dell’anno una giornata indimenticabile immersi tra le calde acque dei Bagni di Pisa. Scenografica da morire è la piscina dei Bagni di Levante, con i suoi archi, il colonnato classico e il velario trasparente per contemplare il cielo. Oltre a rilassarsi e a rigenerarsi con le due jacuzzi interne, in questa piscina si può praticare il percorso Bioaquam, incredibilmente benefico. In quest’area si trovano anche il Bagno Mercurio, le cui acque hanno un’alta concentrazione salina, che regala la sensazione di fluttuare in assenza di gravità, e il Bagno di Minerva, una vasca di acqua dolce a 35°C con idromassaggi.

I Bagni di Ponente

Nei Bagni di Ponente, invece, si fondono le culture termali dell’Oriente con quelle dell’Occidente. Qui, infatti, al potere benefico dell’acqua termale naturale vengono associati trattamenti orientali per un relax completo del corpo e della mente. C’è ovviamente anche una piscina termale esterna, aperta anche d’inverno, che si trova sulla terrazza dei Bagni di Ponente. Superato il momento di freddo quando si esce dall’edificio, ci si immerge subito nella vasca calda e ci si abbandona al tepore e al potere rigenerante di queste antichissime acque.

La Grotta dei Granduchi

Scavata direttamente nel cuore della roccia già ai tempi dei Granduchi di Toscana è, infine, la grotta dei Bagni di Pisa. Si tratta di una piccola cavità naturale dove una vasca, scolpita nella roccia, si riempie dell’acqua della fonte termale che scende da una piccola cascata e che crea vapore naturale. La grotta può ospitare al massimo quattro persone, pertanto deve essere prenotata.

Si tratta di fatto di un bagno di vapore termale che fa benissimo: è in grado di regolare la pressione arteriosa e che aiuta a eliminare le tossine, a ridurre le infiammazioni, a rilassare i muscoli e a liberare naturalmente le vie respiratorie.

Soggiornare ai Bagni di Pisa

Al Bagni di Pisa Palace & Thermal Spa si può andare anche in giornata, ed è decisamente consigliato se vi trovate a trascorrere un weekend da queste parti perché, oltre a visitare Pisa e le sue bellezze architettoniche, a fare escursioni sui Monti Pisani e scoprire alcune chicche del territorio – prima fra tutte la Certosa di Calci (che vi raccontiamo qui) – è una delle tappe imperdibili.

Meglio ancora se si ha la possibilità di soggiornare un fine settimana facendosi coccolare, magari quando fuori fa freddo. I Bagni di Pisa, però, offrono anche programmi speciali che durano fino a una settimana e che comprendono trattamenti, bagni nelle piscine termali e un regime alimentare personalizzato e molto istruttivo: basti pensare che la nutrizionista siede a tavola con l’ospite.

Related Posts

Lascia un commento