amministrative-2021,-pippo-franco-e-gli-altri

Amministrative 2021, Pippo Franco e gli altri

Amministrative 2021, Pippo Franco e gli altri

Sfoglia gallery

Il 3 e 4 ottobre si vota per le Amministrative: da Pippo Franco e Hugo Maradona, passando per Stefano Righi, ecco i volti noti delle prossime elezioni

Il 3 e 4 ottobre si vota per le elezioni Amministrative 2021 (comunali e circoscrizionali) nei comuni delle regioni a statuto ordinario. Eventuali ballottaggi saranno previsti il 17 e 18 ottobre. Come accade ad ogni ondata elettorale molti volti del mondo dello spettacolo, ma anche della musica e dello sport hanno deciso di presentare la propria candidatura, da Nord a Sud. Dal fratello di Maradona, Hugo Maradona al musicista Stefano Righi, dei Righeira. L’ultimo, in ordine di tempo, è il comico Pippo Franco che ha deciso di scendere in campo nella lista civica a sostegno di Enrico Michetti, candidato a sindaco di centrodestra.

«In questo momento di maturità ho raccolto la mia visione di quello che manca e che bisognerebbe fare» ha raccontato l’attore protagonista della storica compagnia Il Bagaglino, in un’intervista al Corriere della Sera. «Per la visione che mi compete, il lato artistico della vita, ho accettato pensando di poter dare il mio contributo. L’importanza di Roma, città esempio nel mondo per l’arte, deve essere valorizzata». E sull’operato del Movimento 5 Stelle con Virginia Raggi: «Si commentano da soli». Nel panorama romano spuntano anche i nomi dello storico compagno di Raffaella Carrà, Sergio Japino e l’attore romano Enrico Montesano, che potrebbero candidarsi (ma non c’è niente di confermato) nella lista «Rinascimento» di Vittorio Sgarbi, in appoggio alla candidatura sempre di Enrico Michetti. Sembra invece certa la presenza di Nadia Bengala, attrice, ex Miss Italia, incoronata reginetta nel 1988 da Fabrizio Frizzi, a sostegno della sindaca uscente Virginia Raggi, all’interno della lista «Con le donne per Roma».

Pochi chilometri più a Sud, a Napoli, Hugo Maradona, fratello minore dell’indimenticabile campione argentino, scende in campagna elettorale al fianco del centrodestra, con «Napoli Capitale», associazione politica guidata da Enzo Rivellini, a sostegno della candidatura a sindaco di Catello Maresca. «Voglio fare qualcosa per i tanti ragazzi in difficoltà», ha detto  in un’intervista al quotidiano La Stampa. «In troppi qui hanno poche alternative alla strada. E come se non bastasse sono due anni che siamo fermi per colpa del Covid». La sua posizione resta in forse per la mancanza di cittadinanza italiana, nonostante Hugo Maradona viva in Italia da quarant’anni e abbia fatto richiesta per ottenerla.

All’estremità opposta, a Torino, Stefano Righi, storica voce del duo Righeira, si candida come consigliere comunale per la lista civica «Torino Città Futura», che insieme al Partito Comunista sostiene la candidatura a sindaco di Giusi Greta Di Cristina. «Sono grande amico del segretario del Pci Sergio Rizzo» ha spiegato in un’intervista al Corriere della Sera. «Ho sempre votato a sinistra, anche se spesso più moderata. In verità mi sento un radicale. Non ho nessuno tipo di ambizione politica, tanto è vero che spero di non essere eletto. Se comunque dovessi diventare consigliere comunale, il mio impegno sarebbe tutto per sostenere la musica indipendente».

A Milano, un importante volto sportivo al fianco di Beppe Sala: il due volte campione mondiale di ciclismo Gianni Bugno, che si presenta nella lista «i Riformisti – lavoriamo per Milano», dopo essere stato convinto, come lui stesso ha raccontato al Corriere della Sera, dal presidente della federazione ciclistica Cordiano Dagnoni. «Voglio solo dare un contributo attraverso le mie competenze».

LEGGI ANCHE

Mattarella: «La vaccinazione è un dovere morale e civico»

LEGGI ANCHE

Ursula Von der Leyen: «Non è vero che bisogna scegliere tra carriera e famiglia»

LEGGI ANCHE

Serena Dandini: «Prova a prendermi»

LEGGI ANCHE

Ma c’è ancora la mia Rai?

LEGGI ANCHE

Padova, per la prima volta una donna rettrice dell’Università

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *