alyssa-milano,-incidente:-alla-guida-c’era-lo-zio-dell’attrice-di-streghe

Alyssa Milano, incidente: alla guida c’era lo zio dell’attrice di Streghe

Alyssa Milano ha avuto un terribile incidente stradale. Alla guida dell’automobile c’era suo zio e sembra che l’impatto sia avvenuto a casua di un attacco di cuore. Come sta l’ex attrice di Streghe?

Alyssa Milano: incidente stradale per l’attrice?

Ore terribili per Alyssa Milano: l’amatissima Phoebe Halliwell della serie tv Streghe è rimasta coinvolta in un incidente stradale. Stando a quanto riferisce il comunicato stampa della California Highway Patrol (CHP) pubblicato da People, alla guida dell’auto c’era il signor Mitchell, zio 63enne di Alyssa.

I due viaggivano a bordo di un SUV Ford Edge del 2020 su un’autostrada di Los Angeles, quando l’uomo ha avuto un infarto e ha perso il controllo del mezzo. L’auto ha invaso la corsia opposta e si è schiantata contro un’altra macchina che, a quanto pare, è fuggita. Il Suv della Milano, poi, si è fermato tra le corsie n.1. e n.2.

Alyssa Milano, incidente: malore per il conducente

Lo zio di Alyssa Milano ha perso i sensi, mentre l’attrice è sempre rimasta vigile. E’ stata proprio lei, infatti, ad aver praticato la rianimazione cardiopolmonare al familiare, fino all’arrivo dell’ambulanza. Stando a quanto sostengono i quotidiani locali, l’ex interprete di Phoebe Halliwell di Streghe è uscita illesa dall’incidente, mentre lo zio è stato trasportato subito presso l’UCLA Westwood Hospital. Per ora, non è chiaro se l’uomo sia fuori pericolo o meno.

Alyssa Milano, incidente: come sta l’attrice?

Al momento, Alyssa non ha rilasciato dichiarazioni in merito all’incidente, ma dovrebbe stare bene. L’ultimo film della Milano, datato 2020, è You Are My Home, mentre l’ultima apparizione sul piccolo schermo è Insatiable, dove ha vestito i panni di Coralee Armstrong. Negli ultimi tempi, l’attrice ha preferito abbandonare il mondo della recitazione per dedicarsi alla politica. Pare, infatti, che stia pensando di candidarsi al Congresso degli Stati Uniti. 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *