a-parma-laboratorio-aperto-ai-chiostri-del-correggio

A Parma Laboratorio aperto ai Chiostri del Correggio

Progetto rigenerazione urbana dell’ex convento di San Paolo

(ANSA) – PARMA, 21 APR – Inaugura a Parma il Laboratorio aperto ai ‘Chiostri del Correggio’, progetto di rigenerazione urbana dell’ex convento di San Paolo, con importanti risvolti legati ai temi della cultura, del turismo, dell’enogastronomia e dell’innovazione tecnologica.

    Sono stati investiti 6 milioni e 840mila euro, di cui 1.600.000 di fondi regionali e 5.240.000 di fondi del Comune, incluso un cofinanziamento di 250 mila euro della Fondazione Cariparma. All’interno del Laboratorio trovano già sede quattro partner: l’Accademia Maestri del Lievito Madre e del Panettone Italiano, l’Associazione Gastronomi Professionisti, Giocampus e i Musei del Cibo della provincia di Parma. A breve sarà inoltre attivato lo spazio di co-working dove tante altre realtà legate al food e al digitale potranno trovare casa. “Il progetto di recupero dell’ex convento restituisce alla città un patrimonio storico monumentale da anni in stato di abbandono e gli interventi messi in atto dall’amministrazione hanno permesso di dare un futuro al complesso e di scoprire una pregevole serie di affreschi”, ha sottolineato il sindaco Federico Pizzarotti alla presentazione degli spazi. “Il recupero di questi luoghi – ha aggiunto – è stato uno dei grandi obiettivi della nostra città. È nato circa una decina di anni fa ed è collegato alla realizzazione dei Distretti socio culturali”. Per l’assessore regionale al turismo e commercio, Andrea Corsini, l’intervento “impreziosisce la città di Parma e arricchisce tutto il territorio. È un progetto in cui, come Regione Emilia-Romagna, abbiamo fortemente creduto: il nostro territorio è ricco di tesori da riscoprire e valorizzare, per rafforzare la nostra identità culturale e dare un impulso sempre nuovo alla già vasta offerta turistica della nostra meravigliosa regione”. (ANSA).

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.