a-bologna-torna-la-casa-dei-pensieri,-nel-nome-di-pasolini-–-emilia-romagna

A Bologna torna la Casa dei Pensieri, nel nome di Pasolini – Emilia-Romagna

Dal 26 un vasto programma all’interno della Festa dell’Unità

 “L’arte dell’incontro” è il titolo della 32ma edizione della rassegna culturale internazionale “Casadeipensieri”, che si svolge all’interno del Parco Nord di Bologna durante la Festa dell’Unità. Si parte il 26 agosto, il giorno dopo l’inaugurazione della kermesse del Pd, e si prosegue fino al 18 settembre. Ma le limitazioni dovute al rispetto della par condicio che hanno impattato sulla Festa dem, senza simboli di partito e appelli al voto, non hanno avuto conseguenze sul programma: “La nostra è una rassegna culturale che esprime una propria impostazione, in maniera molto pluralista”, precisa il direttore Davide Ferrari.

    Il programma è vasto,.si articola sia in presenza sia on line; affronta i grandi temi del presente, l’Europa, la pace e la guerra, attraverso la letteratura, la storia, il teatro e la musica. La dedica della rassegna è per il pedagogista Andrea Canevaro “che ha impegnato tutta la vita – ricorda Ferrari- a realizzare l’integrazione dei disabili nella scuola; le sue sono straordinarie illuminazioni”.

    Decine le personalità della cultura nazionale e internazionale che interverranno, o sulle quali si rifletterà; tanti i protagonisti della vita politica e sociale. L’inaugurazione del 26 agosto alle 20.30 nella sala centrale è sul centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, con una “lezione-video” del prof. Eugenio Riccomini. Il 27 agosto, protagonisti saranno i diritti, con la proiezione del film di Vendemmiati “Let’s kiss.

    Franco Grillini, storia di una rivoluzione gentile”. Un altro centenario viene celebrato il 28 agosto, nell’incontro dedicato al partigiano William Michelini. Il 29 agosto arriva Paolo Rumiz. Dal 30 agosto, entra nel vivo la Targa Volponi, alla sedicesima edizione. I premiati sono: Alessandro Bergonzoni, Mattia Pajè, Wanda Benatti, Carla Muzzioli Cocchi, Alberto Melloni, Paola Pallottino, Piero Mioli. Prevista inoltre una targa d’onore al filosofo e sociologo francese di 101 anni Edgar Morin, in collegamento il 18 settembre.

    Da segnalare, tra gli altri, la partecipazione on line il 6 settembre di W. Scheidel: “Il suo testo La grande livellatrice è uno dei più importanti degli ultimi dieci anni”, conclude Ferrari. (ANSA).

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.