a-bagnara-di-romagna-inaugura-corte-san-luigi-home-gallery-con-la-mostra-“una-rumorosa-quiete”-–-ravennanotizie.it

A Bagnara di Romagna inaugura Corte San Luigi Home Gallery con la mostra “Una rumorosa quiete” – RavennaNotizie.it

In concomitanza con il Popoli Pop cult Fest a Bagnara di Romagna inaugura in paese Corte San Luigi Home Gallery, la prima home gallery della Bassa Romagna.

Corte San Luigi Home Gallery nasce dalla volontà di dedicare alcune delle aree esterne ed interne di Villa Rinaldi-Platti, inserita nel circuito delle dimore storiche della Romagna, alla promozione dell’arte contemporanea, con un occhio di riguardo ai fruitori più piccoli.

«Pur consapevoli del generale stato di incertezza e di sospensione degli ultimi anni, insieme a mia moglie abbiamo deciso di abbracciare questa piccola grande avventura. Diffondere arte e bellezza è oggi più che mai un’urgenza. Corte San Luigi Home Gallery è una dimora per l’arte in tutte le sue forme e declinazioni. È un presidio di senso, deve esistere e resistere. È una casa da dove si parte per ritornare, dove si è accolti per potersi spingere oltre la soglia dei propri sensi.” Queste le parole di Paolo Platti, ideatore del progetto.

Il nome scelto rende omaggio alla piccola cappella dedicata a San Luigi Gonzaga presente all’interno della proprietà, eretta a inizio ‘600, e che in tempi lontani dava il nome alla piazza antistante, nota come Borgo San Luigi. L’Oratorio rivestiva una grande importanza per la comunità cittadina bagnarese: il 21 giugno si svolgeva una festa in onore del Santo; i cancelli della villa erano aperti per accogliere tutti i fedeli che partecipavano numerosi. Protagonisti della celebrazione erano i bambini, protetti dal Santo.

Corte San Luigi Home Gallery è una realtà che si propone di esplorare le diverse espressioni della ricerca artistica contemporanea, mettendosi inoltre a disposizione come spazio multifunzionale per associazioni private, istituzioni e aziende.

Per il suo primo evento Paolo Platti si affida a L’Ariete artecontemporanea, rinomata e storica galleria bolognese con sede in Via Marsili 7 (www.galleriaariete.it), impegnata nella proposta di artisti italiani e stranieri in dialogo costante con autori delle ultime generazioni.

Patrizia Raimondi, direttrice della galleria dal 1983, analizzata la storia del luogo, gli ambienti messi a disposizione dalla proprietà e la mission di Corte San Luigi Home Gallery, decide di proporre l’artista catanzarese Paolo Migliazza, classe 1988. Nella sua ricerca intorno alla figura umana e alla relazione fra il soggetto e i materiali, Paolo Migliazza predilige figure di bambini o adolescenti, per creare opere in cemento e pigmenti che si rivelano all’osservatore in tutta la loro silenziosa staticità.

Una rumorosa quiete” è il titolo della mostra che espone una selezione di 7 sculture (dim. 65x25x23) suddivise tra l’ingresso principale e lo scalone nobile di Villa Rinaldi-Platti. Se fino all’inizio del 900 i bambini erano protagonisti della festa a loro dedicata presso il cortile della Villa nel giorno della festività di San Luigi Gonzaga, oggi i giovanissimi corpi asciutti e silenziosi creati da Paolo Migliazza ci traghettano in un una nuova dimensione a cavallo tra passato, presente e futuro.

La mostra sarà visitabile dal 1 al 4 settembre dalle 18.30 alle 22.30, Piazza della Repubblica 24. Da segnalare sabato 3 alle ore 18.30 il brindisi con l’artista Paolo Migliazza che accompagnerà tutti i visitatori in un percorso a porte chiuse.

VILLA RINALDI-PLATTI

Appena fuori dalla Porta del Paese, sorge quest’antica e lussuosa villa Settecentesca, probabilmente la più pregevole del borgo bagnarese. Il complesso è composto da tre edifici, l’antica casa padronale, le stalle e la cappella privata dedicata a San Luigi Gonzaga. Si tratta di strutture originarie ma fortemente rimaneggiate e restaurate nel tempo.

I primi proprietari furono i Matteucci che non badarono a spese nel costruire la perfetta ed elegante residenza signorile di campagna. Nel 1829 tutta la proprietà fu acquistata dalla famiglia Marescotti, tra le più importanti e cospicue di Bagnara. La villa fu poi acquistata dai Guerrini e, infine, nel 1892, dalla famiglia Beltrani. L’ultimo restauro del complesso si deve alla famiglia Rinaldi, che lo possiede dal 1972. La villa rientra nel circuito delle dimore storiche della Romagna.

INDIRIZZO: Piazza della Repubblica 24, Bagnara di Romagna.

PAOLO MIGLIAZZA (1988 Catanzaro)

Vive e lavora a Bologna. Nel 2013 ha ottenuto il Diploma di I livello in scultura all’Accademia di Belle Arti di Bologna dove ha poi conseguito la specializzazione biennale in scultura. Fra le esposizioni principali, nel 2015 ‘Infanzia Terrena’, con Nicola Amato, presso la Casa Museo Giorgio Morandi a Grizzana Morandi a cura di Stella Ingino con la direzione artistica di Eleonora Frattarolo. Nel maggio 2016 è stato tra i vincitori del Premio Zucchelli e a Cosenza ha partecipato alla collettiva ‘I’m on fire’ a cura di Martina Cavallarin.

In giugno 2016, nell’ambito del progetto Opentour in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Bologna, ha presentato con Nicola Amato il progetto ‘E non stiamo a guardare’ alla Galleria L’Ariete artecontemporanea di Bologna, a cura di Eleonora Frattarolo. Nel 2016 inoltre è stato selezionato tra i finalisti della quinta edizione del Premio Fabbri a cura di Carlo Sala. Nel 2017 e nel 2018 ha presentato due installazioni dal titolo ‘We are not super heroes’ in Arte Fiera a Bologna a cura della Galleria L’Ariete artecontemporanea ed è stato selezionato tra i finalisti del Premio Euromobil under 30.

Nel 2017 ha tenuto la personale ‘We are not super heroes’, corredata da catalogo monografico, alla Galleria L’Ariete a cura di Eleonora Frattarolo. Dal 2017 è presente in Arte Fiera Bologna, Art Verona e Art Karlsruhe (D). Nel 2018 è stato invitato da Eleonora Frattarolo alla mostra ‘Il Disegno della Polvere’ nell’ambito della Biennale del Disegno di Rimini. E’ stato inoltre invitato a tenere una personale al Museo MARCA di Catanzaro.

INFO: www.paolomigliazza.it

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.