31°-compleanno-di-linea-rosa-all'almagia-accogliere-le-donne:-il-carico-emotivo-raccontato-a-200-persone-–-ravennanotizie.it

31° compleanno di Linea Rosa all'Almagià. Accogliere le donne: il carico emotivo raccontato a 200 persone – RavennaNotizie.it

Successo per lo spettacolo che racconta il mondo più intimo di Linea Rosa, offrendo uno spaccato sulla quotidianità delle donne che vi lavorano ogni giorno

Non è facile raccontare la quotidianità delle operatrici di un Centro Antiviolenza, come non lo è neppure l’affrontare le storie, le paure e i bisogni delle donne in accoglienza. E ancora meno semplice è il trasmettere tutto il carico emotivo che tale esperienza comporta.

Per tali ragioni, è importante raccontare, sia per sensibilizzare sempre più persone al tema della violenza di genere, sia per far sentire meno sole coloro che vivono situazioni di disagio.

Da questa riflessione nasce lo spettacolo, tratto dall’omonimo progetto editoriale, Inside Out – Il potere della condivisione, andato in scena nella serata di venerdì 2 dicembre al teatro Almagià di Ravenna davanti ad una platea di quasi 200 persone.

Inside out Linea Rosa

Attraverso le parole delle operatrice e delle volontarie, Linea Rosa ha offerto al pubblico uno spaccato emozionante, e al tempo stesso doloroso, dei 31 anni di attività dell’associazione. Una raccolta di vari contributi espressi, nero su bianco, che portano alla luce un aspetto nuovo, mai indagato in precedenza.

Un dialogo tra volontarie e cittadinanza, la cui importanza è stata sottolineata dalla presidente di Linea Rosa Alessandra Bagnara, che nel suo intervento ha voluto ricordare tutte le associazioni di volontariato del territorio e la loro capacità di fare rete e sostenersi nelle diverse battaglie. Ad accomunarli un solo obiettivo: dedicarsi agli/alle altri/e con generosità ed empatia.

La serata si è conclusa con un brindisi offerto da Linea Rosa e il taglio della torta per festeggiare il compleanno dell’associazione nata il 2 dicembre 1991.

danzatrici no alla violenza di genere

Si ringraziano tutte le operatrici e le volontarie che hanno condiviso i loro vissuti, Sandra Melandri per la regia, le danzatrici Linda Compagnoni e Sara Plazzi, l’attrice Daniela Denti, l’attore Mario Battaglia, il sassofonista Marco Zoli, le istituzioni e ogni persona presente che ha contribuito al successo dell’iniziativa.

Related Posts

Lascia un commento