‘

Dal 23 settembre all’ex convento di San Francesco a Bagnacavallo

(ANSA) – RAVENNA, 20 SET – L’ex Convento di San Francesco a Bagnacavallo (Ravenna) ospita dal 23 settembre all’11 dicembre la mostra ‘La piena dell’occhio’, personale di Enrico Minguzzi, a cura di Saverio Verini. L’esposizione, promossa dal Comune e organizzata dal Museo Civico delle Cappuccine, offre uno spaccato della produzione artistica recente dell’artista: oltre trenta tra dipinti e sculture, realizzati tra il 2021 e il 2022.

    Artista al confine tra figurazione e astrazione, Minguzzi (Cotignola, 1981) compone il suo immaginario pittorico per sovrapposizioni di veli, trasparenti e sottili strati di colore, tracciando un processo di proliferazione di forme sospese.

    Confrontandosi con parte della grande tradizione figurativa ottocentesca, offre l’immagine di una realtà sublime ma allo stesso tempo enigmatica e febbrile. I dipinti di Minguzzi possono essere considerati dei ritratti di elementi tratti dal mondo minerale e vegetale: pietre, concrezioni, fiori ed erbe, tutti riconducibili a qualcosa di esistente in natura, ma in realtà unicamente frutto di una proiezione mentale dell’artista.

    Alla serie di dipinti, in continuità con la sua produzione precedente, Minguzzi ha scelto di accostare un corpo di sculture inedite: attraverso queste opere, l’artista trova un’estensione tridimensionale alle figure che caratterizzano la propria pittura in un processo quasi “inverso”, che vede la traduzione dei dipinti in scultura. (ANSA).

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Related Posts

Lascia un commento