motogp-2021-gp-d’olanda-ad-assen.-maverick-vinales-il-piu-veloce-nelle-fp1

MotoGP 2021. GP d’Olanda ad Assen. Maverick Vinales il più veloce nelle FP1

MotoGP 2021. GP d'Olanda ad Assen. Maverick Vinales il più veloce nelle FP1

Assen – Cielo coperto, pista asciutta, buona temperatura: nel primo turno di prove libere, si è potuto girare con buona regolarità. Quasi tutti i piloti hanno montato la soffice anteriore e la media posteriore (ricordo che qui i piloti hanno a disposizione quattro mescole, perché il circuito è stato riasfaltato), con qualche protagonista che nel finale ha montato la soffice (anche all’anteriore) per fare già un primo time attack, considerando che domani è prevista pioggia e anche nelle FP2 potrebbe cambiare il tempo.

Sulla pista dove aveva trionfato nel 2019, Maverick Vinales è tornato protagonista, velocissimo per tutto il turno e non per un solo giro. Un inizio incoraggiante e molto importante, soprattutto per uno come lui: l’aspetto mentale è molto più importante di un click sull’ammortizzatore o dell’assetto della moto.

Questo turno, davvero costante e convincente, potrebbe essere fondamentale per l’intero fine settimana: adesso Vinales non si deve perdere alla ricerca di chissà quale assetto miracoloso. Al secondo posto un altro pilota che ha un gran bisogno di risultati: Pol Espargaro, che qui ha due moto differenti, una con il telaio utilizzato fino adesso e l’altro con quello evoluzione 2021, comparso anche dalla parte di Marc Marquez, nono nelle FP1. Espargaro è stato sempre nelle primissime posizioni: anche per lui sarebbe fondamentale fare bene su questa pista.

Rins e Petrucci: bene

E’ stato il turno del riscatto (momentaneo, ovviamente) per piloti in difficoltà: Alex Rins ha chiuso terzo, montando la soffice nuova al posteriore, Danilo Petrucci sesto con una dura nuova al posteriore. Entrambi sono sempre andati fortissimo su questo tracciato e per Danilo un buon risultato sarebbe fondamentale non solo per questo GP, ma anche per il futuro: la KTM valuterà chi scegliere tra lui e Iker Lecuona durante l’estate, con Petrucci che pare non avere alternative, perché l’Aprilia non sembra interessata a lui. Danilo qui ha sfiorato la vittoria con la Ducati nel 2017 ed è sempre stato efficace: speriamo che queste FP1 gli diano ulteriore forza.

Aprilia: due piloti nei 10

L’Aprilia si conferma efficace anche ad Assen, con Aleix Espargaro settimo e una buona costanza: stasera alle 20, in diretta su Moto.it, Antonio Jimenez, capo tecnico di Aleix, ci racconterà la crescita della moto di Noale e lo stato di forma del suo pilota. Ma se Espargaro ci ha abituato a stare davanti, è un piacere vedere Lorenzo Savadori nei 10 (decimo a 1”026): Lorenzo, ha differenza di altri, ha montato due soffici nuove nel finale per fare l’attacco al tempo, su una pista che già conosce. Dai Lorenzo, dai. “Diciamo che sono al 65% del potenziale della moto” aveva detto ieri: è in crescita, ma questa MotoGP è tutt’altro che semplice.

Marquez nono, Rossi 15esimo, Gerloff ultimo

Marc Marquez ha iniziato forte, poi ha girato sempre con le stesse gomme, così come ha fatto Valentino Rossi, nei dieci fino a quando alcuni rivali hanno montato le soffici: Valentino ha chiuso 15esimo a 1”359, ma apparentemente più a suo agio rispetto ai GP precedenti. Assen si conferma ostica per i debuttanti, con Jorge Martin 18esimo, Enea Bastianini 19esimo e Luca Marini 20esimo.

Garett Gerloff, che qui sostituisce Franco Morbidelli, già operato questa mattina al ginocchio sinistro, ha chiuso 22esimo a 2”889, dopo essere anche caduto a metà sessione. Poi è tornato in sella: ha bisogno di tempo.

Pos. Num. Pilota Nazione Team Moto Km/h Data e ora Distanza 1st/Prev.
1 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 304.4 1’33.072  
2 44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team Honda 309.0 1’33.183 0.111 / 0.111
3 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 305.2 1’33.501 0.429 / 0.318
4 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 300.0 1’33.633 0.561 / 0.132
5 5 Johann ZARCO FRA Pramac Racing Ducati 308.3 1’33.887 0.815 / 0.254
6 9 Danilo PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 300.7 1’33.939 0.867 / 0.052
7 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 308.3 1’33.993 0.921 / 0.054
8 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 309.8 1’34.004 0.932 / 0.011
9 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 308.3 1’34.048 0.976 / 0.044
10 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 302.9 1’34.098 1.026 / 0.050
11 43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team Ducati 307.5 1’34.245 1.173 / 0.147
12 63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team Ducati 308.3 1’34.265 1.193 / 0.020
13 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 304.4 1’34.299 1.227 / 0.034
14 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 307.5 1’34.422 1.350 / 0.123
15 46 Valentino ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 302.9 1’34.431 1.359 / 0.009
16 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 306.7 1’34.491 1.419 / 0.060
17 27 Iker LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 306.7 1’34.510 1.438 / 0.019
18 73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL Honda 307.5 1’34.916 1.844 / 0.406
19 23 Enea BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama Ducati 303.7 1’35.253 2.181 / 0.337
20 89 Jorge MARTIN SPA Pramac Racing Ducati 307.5 1’35.292 2.220 / 0.039
21 10 Luca MARINI ITA SKY VR46 Avintia Ducati 303.7 1’35.506 2.434 / 0.214
22 31 Garrett GERLOFF USA Petronas Yamaha SRT Yamaha 297.0 1’35.961 2.889 / 0.455

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *